001 n 002n 003n 004n 005n 006n 007n 008n 009n 010 011 012 ok 013 014 015 016 017 ok 018 019 020

Litorale

The sea plays the leading role in this series, that is, the sea experienced during winter and spring. Not always directly portrayed, sometimes it is only hinted at by sandy landscapes, the apparent lack of human presence, and silence. These images restore life to these places a life otherwise forgotten during the other seasons. Time seems to be suspended. The sound of the sea becomes impenetrable silence. The sense of solitude transforms the characteristic atmosphere of these spaces through the transition of the seasons. That which is restored, in these forms of territory, is a different vision, suspended in space and time through changes of the primary identity and a geography that mutates in the presence of people unknowing protagonists of a new landscape.

Protagonista principale di questo lavoro è il mare. Non sempre ripreso direttamente, ma a volte semplicemente citato attraverso il paesaggio sabbioso, l’apparente assenza di presenze umane, il silenzio. Attraverso le immagini è possibile restituire a questi luoghi una propria vita, a volte dimenticata in altri momenti dell’anno. Il tempo sembra sospendersi. Il rumore del mare diventa un silenzio impenetrabile. La sensazione di solitudine trasforma l’atmosfera che caratterizza questi spazi durante lo scorrere delle stagioni. Quella che ci viene restituita, in queste forme del territorio, è una visione differente, sospesa nello spazio e nel tempo attraverso l’alterazione di un nuovo paesaggio.